Punti di interesse architettonico a Civita

Urbanistica

L’abitato di Civita si compone di tre principali rioni: Sant’Antonio, Piazza, Magazzeno. Esso presenta un’articolazione compatta ma irregolare.
Il disegno urbanistico di Civita riflette consuetudini di vita che discendono dall’emigrazione prima e dalla colonizzazione poi e si esprimono in forme di solidarietà e costumanze di vita che hanno permesso a questo popolo dopo più di cinque secoli di dimora in Italia di conservare la propria identità, la lingua, i costumi, le tradizioni, ma soprattutto l’ambiente, l’aver ripopolato vecchi siti, non ha comunque impedito di trasformarli in quelle che erano le necessità culturali del tempo.

Più che di ripopolamento, si parla di una vera e propria riedificazione della struttura preesistente dove è stato inserito il concetto sociale di spazio, territorio e casa che nella cultura albanese è sintetizzato con il termine gjitonia, termine greco che traduce vicinato, esso ha un significato socio-urbanistico e nello stesso tempo di solidarietà e spirito di appartenenza.
Dal punto di vista architettonico la gjitonia è composta da un nucleo originario che solitamente è una casa signorile intorno alla quale sono stati sovrapposti altri nuclei minori che ne hanno modificato la struttura originaria e occupano tutto lo spazio.
La gjitonia rappresenta la porzione più piccola del tessuto urbano, ovvero una microstruttura costituita da una piazzetta nella quale confluiscono i vicoli, solitamente circondata da edifici di solito una casa signorile intorno alla quale sono stati sovrapposti altri nuclei minori che ne hanno modificato la struttura originaria e occupano tutto lo spazio queste hanno aperture verso uno spiazzo più grande “sheshi” che in genere porta il nome della persona che vi abita.

Il castello di Kruja

Riproduzione del Castello di Kruja in Albania, costruita nel 2000. Oggi centro convegni con una meravigliosa vista sul Raganello. Al suo interno si può visitare la pinacoteca che accoglie quadri rappresentanti Civita e l'etnia arbëreshe.

Le Fontane

Caratteristiche le fontane rivestite in pietra grigia locale tutte risalenti all’800. Le fontane del paese hanno avuto in passato una grande importanza, come luogo di socializzazione costituivano il prolungamento della gjitonia. Era il luogo in cui le donne attingevano l’acqua, conversavano e facevano il bucato.

I mulini

I Mulini ad acqua più famosi e meglio conservati sono: quello con originale sistema a pala orizzontale che si trova in prossimità della Filanda e quello classico e maestoso che si trova sul fiume Ejano, oggi quasi del tutto prosciugato,in prossimità della ex stazione della ferrovia Calabro Lucana di Civita.

Indirizzo

Via Cavallotti - 87010 Civita (CS)

Telefono

Cell : +39 339.26.26.811